HOME PAGE SERVIZI INFORMAZIONI UTILI PROMOZIONI & NEWS PRODOTTI CONTATTI

RISCALDAMENTO
La caldaia è il componente fondamentale nell'impianto di riscaldamento delle nostre case. Ha il compito di trasformare l'energia generata da un combustibile in calore che distribuisce ...Continua

CLIMATIZZAZIONE
Ormai è indispensabile possedere un condizionatore nelle nostre case per combattere l’afa estiva. E’ possibile avere una temperatura piacevole e confortevole sia d’estate sia d’inverno ...Continua
ENERGIE RINNOVABILI
Work in progress



...Continua
+ Riscaldamento
+ Climatizzazione
- Il Climatizzatore
- Guida all'aquisto e installazione
- Comparazione di un prodotto
- Assistenza e manutenzione
- Funzioni  speciali
+ Energie Rinnovabili
Il Climatizzatore

Ormai è indispensabile possedere un condizionatore nelle nostre case per combattere l’afa estiva. E’ possibile avere una temperatura piacevole e confortevole sia d’estate sia d’inverno. Infatti, può produrre caldo o freddo regolando temperatura e umidità nell’ambiente. Usata per il caldo o per il freddo, può essere la soluzione ideale per negozi e uffici. Utile alternativa laddove non vi sono i requisiti d’installazione di una caldaia.
Possono essere:

  • Monoblocco: un solo elemento che racchiude tutto il funzionamento della macchina che va installato su una parete perimetrale. Dato che è composto di un'unica unita nella quale sono alloggiati sia il compressore sia l’evaporatore, può essere più rumoroso.
  • Split - costituito da una o più unità:
    • Unità interne - (gli split) distribuiscono l’aria nei locali e a loro volta possono essere:
      • a muro: per installazioni a muro in posizione alta;
      • a pavimento: per installazioni basse a parete, tipo fancoil;
      • a consolle: per installazione a soffitto senza controsoffitto;
      • a cassetta: per installazioni a incasso nei controsoffitti;
      • canalizzabili: per l’installazione assemblata a condotti d’aria.
    • Unita esterna: installata all’esterno. Al suo interno si trovano il compressore, e il ventilatore.

Sono collegate tra di loro con tubi di rame e i collegamenti di controllo e comando, mentre l’alimentazione elettrica viene solitamente portata solo all’unità esterna. Entrambe le unità sono munite di uno scarico necessario a evacuare l’acqua che si forma per condensazione.
A loro volta questi sistemi si dividono in:

    • Mono
    • Dual
    • Multi

 Sono classificabili a seconda che funzionino con:

  • Gas refrigerante: Circola all’interno di un circuito e di un sistema di ventilazione. Ormai i gas utilizzati rispettano l’ambiente. Può essere utilizzato per:
    • Raffreddare: all’inizio del ciclo in un climatizzatore a gas refrigerante, il compressore comprime il gas nel condensatore, dove si raffredda e diventa liquido. A questo punto il liquido passa all’evaporatore attraverso un circuito sigillato, e nell’evaporatore si espande e assume lo stato gassoso nuovamente. Il gas quindi sottrae calore all’ambiente e restituisce aria fresca, distribuita da una ventola. Dopo di che il gas ritorna nel condensatore e cede il calore assorbito all’esterno, dove viene espulso sotto forma di condensa. A questo punto il processo ricomincia da capo.
  • Riscaldare: i climatizzatori dotati di pompa di calore, per riscaldare oltre che raffreddare, al momento di riscaldare, invertono il ciclo del freddo - l’apparecchio cede l’aria fredda all’esterno e il calore prodotto viene invece rilasciato all’interno. Tale sistema diminuisce l’efficacia quando le temperature esterne sono più basse.
  • Acqua: Nella maggior parte dei casi includono anche il riscaldamento e chiamati diversamente anche ventilconvettori. Il loro funzionamento si basa sulla circolazione dell’acqua e sulla diffusione forzata dell’aria:
    • Fredda: Il climatizzatore funziona con l’acqua fredda prodotta da un refrigeratore.
    • Calda: Il climatizzatore funziona con l’acqua calda riscaldata da una caldaia o pompa di calore.

In entrambi i casi, sia il caldo sia il freddo, viene diffuso forzatamente nell’ambiente dal ventilconvettore.
Questi climatizzatori garantiscono un’elevata prestazione termica e un buon ricircolo. La temperatura è regolata da un termostato e l’acqua calda utile a produrre il riscaldamento in queste macchine viaggiando a temperature più basse (40-50°C) rispetto ai termosifoni tradizionali (70-80°C) porta a un notevole risparmio di consumi.
L’aria, circolando continuamente e in modo uniforme, evita la formazione di zone stagnanti e mantiene nell’ambiente un ottimale livello di umidità.

Per maggiori informazioni vi consigliamo di contattare i nostri uffici allo 0541/602044 oppure di mandare un’e-mail per richiedere il sopralluogo gratuito di un nostro tecnico specializzato che vi aiuterà a individuare il prodotto che soddisfi le vostre esigenze.
Michelotti & Santini © 2011 · Concept & Design M.E. by Multimedia Riccione