Manutenzione ordinaria in abbonamento per caldaie

Le recenti normative in materia di sicurezza degli impianti domestici obbligano i possessori di caldaie alla manutenzione periodica dei propri apparecchi e all’adempimento di tre obblighi:

Manutenzione ordinaria annuale: Viene svolta secondo le prescrizioni garantendo sicurezza, risparmio energetico ed elevate prestazioni nel tempo.

Prove strumentali di combustione: D’obbligo per legge e con frequenza biennale, viene eseguita con sofisticate apparecchiature tecnologiche che misurano il rendimento effettivo del generatore di calore analizzando i consumi dell’impianto e la qualità delle emissioni inquinanti.

       Libretto di impianto: Un registro dove vanno annotati gli interventi eseguiti. Il responsabile deve compilarlo con i dati del proprietario, dell’installatore e del responsabile della manutenzione. Vengono annotate le operazioni di manutenzione e delle verifiche strumentali dei controlli effettuati da parte degli enti locali. Deve essere conservato presso l’appartamento in cui è installato l’impianto ed accompagna il generatore di calore per tutta la sua durata.

In sede di manutenzione inoltre vengono rilasciato:

      L’allegato: G/F’: un Rapporto di Controllo Tecnico che a seconda della necessita e delle normative viene rilasciato dai nostri tecnici e controfirmato da parte dell’utente alla fine del controllo annuale. Comprova l’avvenuta manutenzione dell’impianto. Deve essere sempre conservato insieme al libretto d’impianto. Ove necessario verrà applicato il bollino e una copia del documento dovrà da noi essere consegnata agli Enti Locali preposti ai controlli.

       Il “Bollino”: Per contenere i consumi, limitare l’inquinamento, rendere più sicuri gli impianti termici con potenza nominale inferiore a 35 kw e semplificare le procedure, alcuni comuni, hanno deciso di adottare il “Bollino “. E’ un contributo obbligatorio ai sensi del DPR 633/72 art. 2) sotto forma di etichetta autoadesiva composta da due o tre matrici separabili con lo stesso numero identificativo. Viene applicato dalle imprese di manutenzione convenzionate al momento della verifica di combustione sul rapporto tecnico o sul libretto negli appositi spazi,convalidandolo come autocertificazione: 

-sulla copia del rapporto di controllo che l’utente deve conservare con il libretto d’impianto;
-sulla copia che il manutentore convenzionato deve trasmettere alla Provincia;
-un eventuale terzo sulla copia che rimane al manutentore.

Servizi per caldaie: assistenza, abbonamenti.

Leggi Anche >  Abbonamenti per la manutenzione della caldaia di Michelotti e Santini Riccione

Manutenzione ordinaria in abbonamento per caldaie

2018-02-11T10:47:31+00:00